top of page

Il futuro del procurement è predittivo: come trasformare gli acquisti con la AI. Parte 3.


AI negli ordini d'acquisto e fatture
AI negli ordini d'acquisto e fatture

Parte 3

Dagli ordini di acquisto alle fatture: migliorare i processi di approvvigionamento operativo con l'intelligenza artificiale.


I processi di approvvigionamento operativo sono un'area in cui l'apprendimento automatico ha già offerto numerosi vantaggi alle grandi aziende gestendo grandi quantità di dati. Tuttavia, esiste ancora un notevole potenziale di espansione, in particolare nell'area delle capacità predittive.

L'implementazione dell'intelligenza artificiale nei dashboard di approvvigionamento può migliorare il monitoraggio della spesa in corso fornendo approfondimenti specifici e solide capacità di drill-down con natura predittiva. Ciò consente agli utenti di comprendere ogni transazione rilevante e individuare dove esistono problemi, non solo quando tutto va secondo i piani, ma anche quando si verificano disturbi significativi dal mercato dei fornitori o piani di produzione alterati. Con l'aiuto dell'intelligenza artificiale, le organizzazioni possono identificare potenziali rischi sugli approvvigionamenti, mitigarli e spendere in modo più efficace su base continuativa.

Oltre a ciò, l'apprendimento automatico e l'intelligenza artificiale possono contemporaneamente avvantaggiare le organizzazioni nel rilevare comportamenti fraudolenti. Analizzando i dati transazionali, queste tecnologie possono identificare indicatori di attività fraudolente, come fatture duplicate o acquisti non autorizzati, consentendo alle organizzazioni di prevenire le frodi e proteggere il proprio benessere finanziario.

L'implementazione dell'intelligenza artificiale negli acquisti e negli appalti sta rapidamente trasformando il modo in cui le organizzazioni di approvvigionamento gestiscono i processi in questo campo. Attraverso l'utilizzo della tecnologia AI, i team di approvvigionamento possono ottenere maggiore agilità e precisione nel processo decisionale relativo a spese, fornitori e rischi, anche per attività che in precedenza erano ingestibili a causa dell'incapacità di elaborare numerosi fattori combinati con vasti set di dati.

Tuttavia, come qualsiasi nuova tecnologia, l'adozione dell'IA nel procurement presenta sfide simili a quelle affrontate in altre aree di business. Ogni progetto di intelligenza artificiale o machine learning è unico: set di dati diversi con variabili diverse, integrazioni in o con software o hardware esistenti e diverse aspettative e obiettivi da perseguire.

Per implementare con successo l'IA, le organizzazioni devono concentrarsi sulla selezione del provider che non solo deve garantire affidabilità, ma soprattutto deve possedere competenze specialistiche di Intelligenza Artificiale. Non basta infatti una software house tradizionale sia pure affermata, non bastano brevi corsi di aggiornamento: solo provider specializzati garantiscono la creazione di una solida base di dati, quadri di governance adeguati e, più ancora, soluzioni di Ai responsabile, AI spiegabile e a misura umana, capace di mettere le aziende al riparo dagli altissimi rischi insiti nelle soluzioni di AI.

La decisione su come impostare tecnicamente un business case nella pratica è un fattore importante per il suo successo finale. Tuttavia, guardando al futuro, è chiaro che il futuro degli acquisti è predittivo.




Nei precedenti articoli:





Ti è piaciuto l'articolo?


Iscriviti alla Newsletter e ricevi aggiornamenti su come l'Intelligenza Artificiale può rivoluzionare le imprese! Clicca qui >>


Kommentare


bottom of page